Sistemi di controllo di processo per macchine rettificatrici

I componenti meccanici soggetti ad accoppiamento richiedono tolleranze dimensionali e geometriche strette, oltre a una eccellente qualità superficiale. L’ottenimento di queste caratteristiche permette di aumentare la vita dei componenti e di assicurare un funzionamento ottimale con maggiore potenza trasmessa e minor consumo di energia, grazie alla riduzione degli attriti.
Componenti che richiedono tali finiture sono normalmente ottenuti per mezzo di una fase di lavorazione su macchina rettificatrice, in grado di assicurare una qualità costante con una elevata produttività.

Per aiutarti a soddisfare le esigenze di qualità e produttività, in funzione delle diverse tipologie di rettificatrici, offriamo le seguenti soluzioni che possono essere facilmente implementate sia su macchine nuove, sia su macchine già operative.

Equilibratura

In qualsiasi processo di rettifica, l’equilibratura del mandrino e della mola è un’operazione fondamentale per l’ottenimento della qualità superficiale delle lavorazioni e per garantire lunga vita ai componenti in rotazione.

In Balance Systems proponiamo un’ampia gamma di teste equilibranti sia a montaggio esterno che a montaggio interno al mandrino, per 1 o 2 piani  in modalità automatica e/o manuale.

Le unità di controllo sono corredate di soluzioni per trasmissioni sia via cavo sia senza contatto (no-link) e offrono un monitoraggio costante delle vibrazioni, scambiando segnali in tempo reale con il controllore di macchina.

Misura

L’utilizzo dei nostri sistemi di misura in-process consente di produrre pezzi lavorati conformi alle tolleranze più severe.

Le applicazioni sono progettate per essere immuni alle variabili ambientali più severe (shock termici, aggressività  dei refrigeranti, vibrazioni locali o indotte) e per operare in cicli ad alta velocità di esecuzione.

Le nostre soluzioni includono:

  • Misura assoluta di diametri ad ampio intervallo
  • Misura comparativa a piccolo e grande campo con master di riferimento
  • Controllo di superfici continue e interrotte (regolari e irregolari);
  • Analisi di rotondità e di forma
  • Misura di diametri esterni, interni, spessori, divisione sovra-metallo, conicità, spallamenti, ecc.
  •  Ampia gamma di accessori: slitte, supporti, braccetti, tastatori e sistemi anti-crash
  •  Part-program dedicati alle singole tipologie di pezzi da produrre
  •  Compensazione automatica per la correzione del processo
  • Applicazioni speciali personalizzate

Controllo di contatto

L’identificazione esatta dell’istante in cui l’utensile entra in contatto con il pezzo lavorato, costituisce un’informazione essenziale per la minimizzazione del tempo ciclo. L’utilizzo di tale informazione permette di minimizzare il tempo di “taglio in aria”, massimizzando gli avanzamenti degli assi.
Il riconoscimento della condizione di contatto tra l’utensile (mola) e il suo ravvivatore (diamantatore), consente di ottenere un profilo perfetto e di ottimizzare le asportazioni, con evidente incremento della durata degli utensili e minore impatto ambientale.
In Balance Systems offriamo una gamma completa di sensori di emissione acustica e di potenza che combinati con raffinate unità di controllo. Essi sono in grado di:

  • Rilevare contatti sub-micrometrici (funzione “gap”)
  • Monitorare costantemente la lavorazione in corso prevenendo situazioni di collisione (funzione “anti-crash”)
  • Fornire i segnali di retroazione (feed-back) per azioni di controllo adattativo